TIVOLI (RM)

DIMORE IMPERIALI

VILLA ADRIANA

VILLA D'ESTE

CLASSI TUTTE

SECONDARIA DI I° E II°

ATTIVITà

VISITA GUIDATA

VILLA ADRIANA

Dichiarata nel 1999 Patrimonio dell’Umanità UNESCO, Villa Adriana fu costruita tra il 118 e 138 d.C. dall’imperatore Adriano, in un territorio verdeggiante e ricco di acque nei pressi di Tivoli, l’antica Tibur. La Villa si estendeva su un’area di almeno centoventi ettari, comprendente strutture residenziali, terme, ninfei, padiglioni e giardini. I vari edifici erano collegati fra loro, oltre che da percorsi di superficie, anche da una rete viaria sotterranea carrabile e pedonale, funzionale ai servizi. Straordinaria era la ricchezza della decorazione architettonica e scultorea della villa che è stata oggetto di frenetiche e sistematiche ricerche a partire dal Rinascimento. Quasi tutti i principali musei e collezioni di Roma e del resto d’Italia, nonché d’Europa, annoverano tra le loro opere esemplari provenienti da Villa Adriana. Attualmente l’area visitabile è di circa 40 ettari.


VILLA D'ESTE

Dichiarata nel 2001 Patrimonio dell’Umanità UNESCO, Villa d'Este rappresenta un capolavoro del giardino italiano con l’impressionante concentrazione di fontane, ninfei, grotte, giochi d’acqua e musiche idrauliche. Il cardinale Ippolito II d’Este, dopo le delusioni per la mancata elezione pontificia, fece rivivere qui i fasti delle corti di Ferrara, Roma e Fointanebleau e rinascere la magnificenza di Villa Adriana. Governatore di Tivoli dal 1550, accarezzò subito l’idea di realizzare un giardino nel pendio della Valle gaudente, ma soltanto dopo il 1560 si chiarì il programma architettonico e iconologico della Villa, ideato dal pittore-archeologo-architetto Pirro Ligorio e realizzato dall’architetto di corte Alberto Galvani. Il palazzo fu decorato dai protagonisti del tardo manierismo romano. La Villa era quasi completata alla morte di Ippolito d’Este nel 1572. Ad ulteriori interventi nel XVII secolo seguì un periodo di decadenza, finché il cardinale Gustav Adolf von Hohenlohe ne rinverdì i fasti ospitando anche il musicista Ferenc Liszt (1811-1886). Acquisita dallo Stato italiano, fra gli anni Venti e Trenta del Novecento la Villa fu restaurata e aperta al pubblico.

TEMPI

intera giornata

COSTI

€ 15.00 escluso il trasporto (vedi paragrafo “Notizie utili” pag. 53)

comprensivo di

  • Guida/accompagnatore Argonauta
  • Organizzazione generale
    (segreteria, prenotazioni, logistica, ecc.)

N° ALUNNI

minimo 40

Materiale didattico

DOWNLOAD

SCHEDA DI ADESIONE

DOWNLOAD

NOTIZIE UTILI

DOWNLOAD

ALTRE PROPOSTE

TESTIMONIANZE DI UN PASSATO NON TROPPO LONTANO

MONTECASSINO (FR)

POESIA E ARCHITETTURA MEDIOEVALI

CISTERNA DI LATINA (LT)

ROMA DELLA SECONDA GUERRA MONDIALE

ROMA (RM)

LA VITA QUOTIDIANA NELL'ANTICA ROMA

OSTIA - ROMA (RM)
map-markercrossarrow-downarrow-right